Come si usa una yogurtiera? Guida completa!

Quando vogliamo acquistare un nuovo elettrodomestico come una yogurtiera , la questione principale che ci viene in mente è come funziona. Abbiamo il legittimo diritto di chiederci se il nostro dispositivo sarà abbastanza ergonomico da poter essere usato semplicemente, in modo da poter raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. E i produttori di yogurt non fanno eccezione alla regola, poiché, a seconda dei modelli, la facilità d’uso può essere molto complicata, o, in alcuni casi, come nel caso della yogurtiera Klarstein Gaia, l’ergonomia può essere al suo massimo, il che ovviamente aumenterà la vostra soddisfazione in modo esponenziale. Oggi, la maggior parte dei marchi cerca di ottimizzare la soddisfazione del cliente sviluppando prodotti efficienti che richiedono il minimo sforzo.

Il modo in cui lavora una yogurtiera

Un produttore di yogurt, qualunque esso sia, sia che si tratti della yogurtiera Domoclip DOM159 o della yogurtiera Seb YG500100, si basa su un principio molto semplice per creare dessert che viene utilizzato in tutto il mondo allo stesso modo. Concretamente, perché uno yogurt sia commestibile e abbia la consistenza che li conosciamo, è essenziale che il latte utilizzato fermenti grazie allo sviluppo di due batteri naturalmente presenti nel latte, e totalmente innocuo per la nostra salute, anzi. I due batteri presenti nello yogurt sono il lattobacillus bulgaricus e lo streoptococcus thermophilus. Per svilupparsi hanno bisogno di un calore sufficientemente elevato, che idealmente è compreso tra 40 e 45°C. Quando assaggiamo uno yogurt semplice, di solito sentiamo un retrogusto acido dovuto a questi batteri, quindi, come vedremo, potrebbe essere necessario aggiungere un po’ di zucchero per ammorbidire lo yogurt.
 Sicuramente è utile ricordare che, nonostante tutti i trattamenti che il vostro latte dovrà subire prima di trasformarsi in yogurt, avrete ben poche azioni concrete da intraprendere. Il vostro yogurt maker, che potrebbe essere la yogurtiera Cuisinart YM400E per esempio, si occuperà di tutte le fasi tranne la preparazione iniziale. Così, creare i vostri yogurt fatti a mano non sarà più complicato per voi, indipendentemente dal vostro livello di esperienza culinaria, poiché anche i bambini saranno in grado di provare questa pratica. Per ottenere il massimo dal vostro yogurt maker, vi raccomandiamo di seguire i passi seguenti, che spiegheranno passo dopo passo come ottenere yogurt divinamente buoni che delizieranno ogni membro della vostra famiglia, senza eccezioni.

Una piccola astuzia per le allergie…

Affinché il vostro latte si trasformi in yogurt, dovrà quindi subire diverse fasi di lavorazione fino a raggiungere una consistenza più vicina al gel che al liquido. È importante notare che qualsiasi latte può essere utilizzato per creare yogurt, il che è particolarmente interessante perché, a seconda dei vostri gusti, sarete in grado di utilizzare la materia prima che vi interessa. Se sei allergico al lattosio, ad esempio, puoi usare un latte privo di lattosio. Se, per motivi di salute, doveste bere solo latte di pecora, non avrete alcun problema. Infine, per fare un ultimo esempio, se si è vegani, in questo caso latte di soia o di mandorla da utilizzare. L’infinita personalizzazione offerta dai produttori di yogurt spiega quindi gran parte del loro successo, che continua a crescere giorno dopo giorno.

L’uso di una yogurtiera

yogurtiera Lagrange 439601

Di seguito vi spiegheremo quindi come utilizzare al meglio il vostro yogurt maker, in modo che possiate gustare dolci morbidi, freschi e dal sapore naturale che colpiranno tutti quelli che vi circondano. Subito dopo aver assaggiato i vostri dolci per la prima volta, non immaginerete mai più di poter fare a meno della vostra nuova attrezzatura culinaria. C’è una buona probabilità che lo si voglia utilizzare ogni giorno, per sviluppare ricette sempre più audaci e per gustare prodotti con qualità nutrizionali eccezionali, particolarmente indicati per ottenere uno stile di vita ottimale.

La preparazione degli yogurt

yogurtiera Domoclip DOM159

Prima di tutto, dovrete iniziare a creare la base dei vostri yogurt. Per fare questo, è possibile utilizzare un ricettario dello yogurt. Alcuni modelli di produttori di yogurt che abbiamo avuto l’opportunità di testare vengono consegnati con libri di ricette. In queste guide troverete i passi da compiere passo dopo passo e i giusti dosaggi in base alla vostra macchina. Infatti, non tutti i produttori di yogurt sono uguali. Alcuni possono creare circa un litro di dessert con i loro sei vasi adattati, mentre altri sono in grado di produrre più di 2,5 litri con dodici vasi di grande capacità. A seconda delle vostre esigenze, dovrete quindi scegliere anche il produttore di yogurt in base a questo criterio.
Per iniziare, quindi, è necessario dotarsi di un’insalatiera che verrà utilizzata per preparare gli yogurt. Inizia versando il latte all’interno. Vi raccomandiamo di effettuare prima una prova, a partire da un litro di latte, che vi permetterà di fare un po’ più di un litro di dessert. Quando il latte viene versato, a seconda dei vostri gusti, potete eventualmente versare dello zucchero a velo all’interno, o anche della stevia se necessario. Per lo zucchero, si consiglia di non superare i trenta grammi se si prevede di non aggiungere nulla in seguito. D’altra parte, se avete frutta o cacao per esempio, dato che questi ingredienti sono dolci, aggiungete solo dieci grammi di zucchero per gustare un dolce molto gustoso e non troppo dolce.

Avete quasi finito… Cosa manca?

A questo punto, la vostra preparazione è quasi pronta e vi avrete trascorso meno di un minuto. Se si desidera creare yogurt semplici, si può passare direttamente alla fase successiva. D’altra parte, se volete impostare ricette più elaborate, dovrete aggiungere alcuni ingredienti alla vostra miscela. A questo livello, e sempre secondo i vostri gusti, potete aggiungere tutti gli ingredienti che vi piacciono alla vostra creazione. Frutta a pezzi o mista, cacao in polvere o fuso, noci schiacciate, ecc. le possibilità sono quasi infinite. Ad esempio, il ricettario fornito con la yogurtiera Cuisinart YM400E presenta ricette molto originali che vorrete testare per arricchire la vostra esperienza e ampliare le vostre conoscenze in questo campo. Se ne avete voglia, potete anche aggiungere dolci, creme da spalmare, aromi floreali o biscotti schiacciati, ad esempio. Quindi, aggiungete tutti gli ingredienti che vi piacciono, ma fate attenzione a combinare i sapori.
L’ultimo passo a questo livello sarà quello di mescolare tutto insieme, semplicemente con una frusta. Se volete assicurarvi che la vostra base corrisponda alla vostra idea del risultato finale, potete assaggiarlo. Naturalmente non avrà lo stesso sapore del prodotto finito, ma sarete comunque in grado di vedere l’equilibrio dei sapori e sapere se si deve eventualmente aggiungere un po’ di zucchero o, al contrario, aggiungere il latte perché è troppo dolce. Una volta che la vostra preparazione è stata perfezionata, versate questa preparazione nei vasi forniti con il vostro yogurt maker, quindi procedete alla fase successiva.

Il processo di cottura

Cucinare è estremamente importante perché molto spesso l’insoddisfazione dei clienti nei confronti del produttore di yogurt deriva da un errore troppo spesso commesso a questo livello. Infatti, quando la vostra preparazione è in vaso, i vostri vasi devono essere messi nell’apparecchio. Va notato che non è consigliato nessun posizionamento particolare, poiché tutti i produttori di yogurt come il Severin 3516 si riscaldano uniformemente quando sono accesi. Quindi mettete le pentole all’incirca, ma fate attenzione che le pentole non siano chiuse. Se sono chiusi, il dispositivo non funzionerà per niente e il dessert non sarà perso. I batteri di cui sopra hanno bisogno di calore per trasformare il latte in yogurt, ma hanno anche bisogno di aria per respirare, altrimenti moriranno e non faranno il loro lavoro. Evitare l’errore di questo principiante e posizionare i vasi all’interno del produttore di yogurt.
Severin JG 3519 Yogurtiera con 14...
412 Recensioni
Severin JG 3519 Yogurtiera con 14...
  • Fabbricata in Germania, qualità tedesca
  • Quattordici vasetti in vetro in dotazione, capacità 150 ml cadauno
  • Consumo di soli 13 Watt
  • Coperchio trasparente con memo orario
  • Diametro macchina: 23 centimetri
Poi, a seconda del modello che avete selezionato, potete scegliere il programma che fa per voi. Ad esempio, la yogurtiera  Seb YG652822 ha un pannello di controllo che permette di scegliere tra diversi tipi di yogurt. A questo punto si può scegliere di fare uno yogurt da bere, uno yogurt più cremoso che assomiglia ad una crema da dessert o uno yogurt più compatto, a seconda delle proprie preferenze. Fate attenzione quando scegliete, tuttavia, perché alcuni produttori di yogurt non offrono questa opzione e utilizzano lo stesso metodo di cottura, indipendentemente dalla vostra preparazione. Una volta che avete fatto la vostra scelta, avviate il programma e procedete al passo successivo.

Ora basta aspettare …

In quel momento, non avrete altre azioni da intraprendere, se non aspettare. A seconda del modello scelto e del tipo di yogurt che si desidera ottenere, il tempo di attesa sarà più o meno lungo. Ad esempio, con un dispositivo come la yogurtiera  Domoclip DOM159, non avrete scelta, dovrete aspettare almeno dieci ore prima che il dessert sia pronto. Altri, invece, come la yogurtiera Klarstein Gaia, sono in grado di darvi un risultato in soli 30 minuti. Concretamente, in questa fase, il produttore di yogurt produrrà una temperatura compresa tra i 40 e i 45°C in modo che i batteri possano proliferare e trasformare il latte in yogurt. Durante questa fase, è essenziale non aprire il coperchio del dispositivo, in quanto ciò potrebbe causare un brusco abbassamento della temperatura che distruggerebbe il vostro lavoro. Infine, alcuni modelli sono programmabili, come la yogurtiera Moulinex DJC241, che è particolarmente utile perché è possibile assicurarsi che i propri yogurt siano pronti appena prima dei pasti, in modo che siano perfettamente freschi quando li si mangia.

Dopo la cottura

yogurtiera

Quando la cottura dei vostri yogurt è terminata, a seconda del dispositivo che possedete, sarete informati o meno. Alcuni modelli hanno un timer integrato che emette un segnale acustico per farvi sapere che il vostro yogurt è pronto. Per gli altri modelli della gamma inferiore, è necessario ricordare a voi stessi quando rimuovere le vostre creazioni perché non sarete avvisati dal vostro dispositivo. In ogni caso, quando la cottura è finita, non gettatevi sulle posate per assaggiare i vostri yogurt perché saranno appena riscaldati. Dovranno quindi essere raffreddati prima di essere assaggiati.
Vi consigliamo quindi di mettere comunque i vostri yogurt in frigorifero per almeno un’ora per farli raffreddare lentamente. Se siete impazienti di assaggiarlo, siate pazienti ed evitate di metterli nel congelatore perché lo shock termico distruggerà il risultato. In attesa di un’ora, potrete quindi gustare prodotti freschi e cremosi, che saranno nelle migliori condizioni per restituire tutti i loro aromi.
Ma se non volete gustarli immediatamente, potete anche lasciarli in frigorifero per diversi giorni. In questo caso, si consiglia di non superare i quindici giorni. Poiché, a differenza degli yogurt commerciali, i vostri yogurt non hanno conservanti, avranno quindi una durata di conservazione più breve. In questo senso la yogurtiera  Moulinex DJC241 Yogurt ha un vantaggio davvero geniale e interessante. Su ogni pentola c’è una sorta di piccola manopola che devi solo girare per indicare la data di produzione del tuo yogurt. Così, aprendo il frigorifero, saprete subito a che punto sono i vostri dolci, e quindi saprete se sono ancora commestibili o meno.